un progetto di promozione di stili di vita alternativi, una riflessione sulle proprie abitudini e a una presa di coscienza dei rischi
giovani_prosit

Prosit

Zefiro gestisce Prosit, progetto finanziato dalla Regione Toscana, in partenariato con la cooperativa Il Ponte di Pontedera e sotto la supervisione del Centro Alcologico Regionale.

Cos’è Prosit

Prosit è un progetto di promozione di stili di vita alternativi. Si parte dall’alcol per spaziare su vari altri temi: l’obiettivo è mettere in luce le contraddizioni sull’argomento del mondo politico ed economico, e guidare i giovani a una riflessione sulle proprie abitudini e a una presa di coscienza dei rischi. Il tutto per favorire scelte consapevoli, senza fini proibizionistici o demagogici.

Come funziona Prosit

L’approccio scelto da Prosit è attivo e creativo: non lezioni frontali e opinioni univoche, ma confronto e dibattito. Al centro del progetto ci sono i giovani, che possono raccontare il loro punto di vista sul mondo dell’alcol, delle abitudini e degli stili di vista attraverso video, corti, documentari, testi scritti e altro.

Zefiro mette a disposizione dei ragazzi attrezzature per la ripresa e l’editing video, consulenza di grafici e video-makers, e operatori preparati pronti a seguirli nelle loro attività. Tra le varie cose, Prosit ha dato vita a un’iniziativa ambiziosa: la creazione di un nuovo concorso musicale per trovare la sua colonna sonora. Il bando è già aperto, e prevede concerti eliminatori sul territorio lucchese (Porcari, Capannori, Borgo a Mozzano) prima della serata conclusiva a Lucca. Sul sito web del progettoprosit.wordpress.com il bando con tutte le informazioni.

Come partecipare a Prosit

I ragazzi che vogliono mettersi in gioco e partecipare da protagonisti a Prosit devono contattare gli operatori all’indirizzo email progettoprosit@gmail.com o telefonicamente ai numeri riportati  sul sito nella sezione “Prosit Lucca”