“Ho sentito dire che il primo ingrediente per il successo, se ne esiste alcuno, è quello di sognare in grande.”
John A. Appleman.
giovani_progettieuropa

Progetti europei

Zefiro ha partecipato in questi anni ai seguenti progetti:

Programma d’apprendimento permanente Grundtvig – Partenariati d’apprendimento 2012

“With all senses experiece and enjoy – Creative Catering Trade”
Agosto 2012 – Luglio 2014
2012-1-BE1-GRU06-00257-3

Partnership:

BE – Behinderstenstatten Eupen

DE – Lebenshilfe Aachen Werkstatatten & service Gmbh
IT – Zefiro Cooperativa Sociale
AT – Wienwork integrative Betriebe und AusbildungsgmbH
RO – Fundatia Motiation Romania

Il progetto in sintesi
L’idea progettuale è quella di approfondire le conoscenze e mettere a valore le esperienze delle peculiarità regionali della tradizione gastronomica, dalla coltivazione al servizio di sala. Attraverso la mobilità di persone con disabilità o bisogni speciali, si mira a suscitare in loro un alto interesse nel settore gastronomico, permettendogli di crescere individualmente come professionisti. La Convenzione dell’ONU per i diritti delle persone con disabilità ha un ruolo centrale nel progetto, specialmente per quanto riguarda il tema dell’inclusione sociale e la sua comprensione e declinazione nei diversi Paesi. Il nostro scopo è quello di condividere le buone pratiche delle esperienze già esistenti, considerando i differenti aspetti legislativi, gli aiuti governativi e le politiche d’inclusione di ciascun paese. Per questa ragione tutor, insegnanti e ragazzi con bisogni speciali verranno coinvolti nelle mobilità e in tutte le fasi del progetto.
Il primo incontro si è svolto ad ottobre a Vienna e Zefiro vi ha partecipato con 3 operatori del suo staff.

Target:
Il progetto si rivolge ad operatori sociali, professionisti della ristorazione e persone con bisogni speciali, provenienti dai 5 Paesi del partenariato.

I nostri obiettivi:
Diffondere l’idea di un’unica Europa anche tra le persone con disabilità.
Migliorare la capacità comunicativa non verbale di operatori e ragazzi con disabilità
Valorizzare le competenze individuali
Sostenere un approccio interculturale degli operatori che lavorano per l’occupabilità dei soggetti con disabilità.
Valorizzare le buone pratiche, visitando le esperienze locali destinate all’inserimento lavorativo di questi ragazzi nell’agricoltura e nella ristorazione.
Progetti realizzati

Gioventù in Azione – Azione 4.3 Formazione e messa in rete degli operatori dell’animazione giovanile e delle organizzazioni giovanili – Visita di studio

LITC – Lost in the cloud

IT-43-E15-2012-R1

Lucca, 10 – 13 Giugno 2012

Partenariato:
Zefiro Cooperativa Sociale (capofila)
23 organizzazioni della rete Yes Forum

Il progetto in sintesi:
“Lost in the cloud” è una visita di studio che approfondisce le interazioni trai giovani e gli operatori del sociale e allo stesso tempo analizza il ruolo delle nuove tecnologie e dei nuovi social media come strumenti di promozione per iniziative e attività del terzo settore.
All’evento hanno partecipato 23 organizzazioni di 15 paesi europei, che si sono confrontate sui modelli efficienti e buone pratiche per l’utilizzo dei social media in varie tematiche relative ai giovani e ai soggetti con bisogni speciali; in particolare il seminario verteva su sull’inclusione sociale, la partecipazione attiva e l’impegno civico, il rispetto per la diversità culturale e imprenditorialità, il cyberbullismo e l’apprendimento scolastico.
La visita si studio si è svolta a Lucca dal 10 al 13 giugno 2012 ed è organizzata da Zefiro in collaborazione con lo Y.E.S. Forum, network europeo per i giovani e il lavoro sociale, del quale Zefiro è membro.
Durante i tre giorni, la visita di studio ha alternato interventi di esperti, momenti di discussione e visite ad associazioni operanti sul territorio a stretto contatto con giovani ed soggetti svantaggiati.

Target:Giovani, operatori sociali, organizzazioni e associazioni locali che lavorano con i giovani, con soggetti svantaggiati e con minori. Questi ultimi, di seguito elencati, hanno presentato le loro attività, accogliendo i partecipanti nelle loro strutture per illustrare il valore aggiunto delle loro esperienze. 

Cantiere Giovani – Cose e persone (Anfass onlus) – Tela di Penelope – Under-age community Carlo del Prete -Pecora Nera – Calafata – Officina B & Associati
I nostri obiettivi:
– fornire momenti di riflessione sul ruolo particolare e l’accresciuta importanza dei social media nel promuovere la partecipazione dei giovani nella vita della comunità, rendendoli cittadini attivi e promotori della democrazia partecipata.
– Sottolineare, attraverso le visite, esempi pratici e benefici dell’uso dei social media. Renderli fruibili come risorsa sia per le organizzazioni che per i giovani, senza trascurare i rischi e le difficoltà che entrambi possono trovare.
– diffondere l’uso dei social media tra gli operatori giovanili e sociali, con riguardo a standard etici e privacy. Condividere diversi approcci locali, nazionali per interagire con i giovani.
Esaminare la possibilità di sviluppare nuovi progetti e iniziative tra le organizzazioni partecipanti sui temi affrontati durante la visita di studio.
Creare una rete locale in grado di elaborare e condividere expertise per promuovere i temi dell’evento anche oltre la study visit.
Programma d’apprendimento permanente
Leonardo da Vinci 2011
“PhotherapyEurope”

Nel maggio del 2011 Officina B & Associati, in collaborazione con il centro di salute mentale di Lucca, ha partecipato al progetto “PhototherapyEurope”. L’idea del progetto è nata in seno alla conferenza internazionale di Fototerapia e Fotografia terapeutica tenutesi in Turku (Finlandia) nel giugno del 2008. Il progetto aveva lo scopo di migliorare e diffondere l’uso dei metodi di fototerapia per la promozione del benessere e la prevenzione dell’esclusione sociale. I partner hanno potuto condividere i punti di forza delle rispettive esperienze e analizzarle attraverso i punti di vista di varie professionalità coinvolte (insegnanti, cousellors, psicoterapisti e artisti). Maggiori informazioni sono disponibili sul sito del progetto: http://phototherapyeurope.utu.fi/partners.php