IMG_1412 4

Povertà educativa e dispersione scolastica viste con gli occhi dei giovani

Our life. Our voice. Young people and poverty è un progetto che ha messo insieme in due anni giovani di cinque diversi paesi europei (Gran Bretagna, Germania, Finlandia, Romania e Italia) per indagare i loro punti di visti su come la povertà, economica, di strumenti, culturale, possa limitare o impedire la realizzazione del proprio futuro.

Il progetto è stato coordinato da Yes Forum, organizzazione europea da anni attenta alla promozione dei diritti giovanili, in particolare per quanti abbiano meno opportunità, ed è stato finanziato dal programma Erasmus+.

Far sentire la voce dei giovani su come la povertà condizioni la loro vita, attraverso un processo partecipativo dal basso, può contribuire in modo significativo alla discussione e alla ricerca di efficaci strategie di contrasto. Il progetto Our life. Our voice, di cui Zefiro è uno dei partner coinvolti, ha consentito ad un gruppo di una decina di giovani tra i 16 e i 25 anni, di realizzare un’ampia riflessione sulla povertà e in particolare sulla povertà educativa come aspetto che impatta maggiormente il loro futuro e la scuola come ambito privilegiato di intervento.

A partire dalla verbalizzazione e dall’individuazione dei bisogni e dei problemi presenti all’interno del contesto scolastico, le ragazze e i ragazzi hanno immaginato una scuola ideale, trasformando in positivo le mancanze. Hanno deciso poi di ascoltare le voci degli altri protagonisti realizzando video interviste a giovani, studenti, insegnanti, dirigenti scolastici. Il lavoro ha permesso di mettere insieme le percezioni, le esperienze, i pregiudizi sul fenomeno drop out e dare contorni più chiari all’analisi del fenomeno della povertà educativa e dell’abbandono scolastico. Al termine del percorso sono state formulate alcune raccomandazioni per i decisori (comunali, regionali, scolastici, etc.) che verranno presentate in occasione del convegno del 7 aprile, momento di disseminazione a livello nazionale del progetto.

L’evento Ricchezze disperse costituisce dunque una tappa fondamentale del progetto e rappresenta un momento importante per i partecipanti per condividere con pubblico e con le istituzioni la loro esperienza e la loro testimonianza sul percorso svolto in Our life. Our voice e sulla povertà educativa. #OLOV17

ricchezze_disperse2

Ricchezze disperse – povertà educativa e dispersione scolastica al Cred di Lucca

Far sentire la voce dei giovani su come la povertà condiziona la loro vita, attraverso un processo partecipativo dal basso, può contribuire in modo significativo alla discussione e alla ricerca di efficaci strategie di contrasto. E’ questo il tema della giornata-evento che si terrà venerdì 7 aprile a partire dalle 9,00 presso il CRED Centro risorse educative e didattiche del Comune di Lucca in via Sant’Andrea 33 a Lucca.

Il progetto “Our life, Our voice. Young people and poverty” di cui Zefiro è partner insieme a organizzazioni di altri quattro nazioni europee, ha consentito ad un gruppo di giovani, in un percorso di due anni, di realizzare un’ampia riflessione sulla povertà e in particolare sulla povertà educativa come aspetto che impatta maggiormente il loro futuro e la scuola come ambito privilegiato di intervento. L’abbandono scolastico, la sua prevenzione e come supportare i “drop out”, sono gli ambiti in cui verranno presentate proposte nelle sedi istituzionali.

Nella mattinata dopo i saluti istituzionali del vice sindaco Ilaria Vietina si alterneranno proiezioni laboratori, testimonianze, discussioni: ore 9:40 Presentazione progetto e proiezione video Mirco TrielliOur life – our voice – interviste sulla povertà educativa e la dispersione scolastica” – “I ragazzi raccontano: le voci e le esperienze dei partecipanti”. Ore 10 laboratorio creativo “La scuola che vorrei”. Ore 12 “Rafforzare la fragilità formativa e educativa: le esperienze dei percorsi drop out e le azioni di prevenzione alla dispersione”: intervengono V. Squadrone, Regione Toscana – S.I. Gestione e Monitoraggio del F.S.E., M. L. Giannini Agenzia formativa Per-Corso, P. Martelli Agenzia formativa Formetica, M. Guastini Agenzia formativa Formatica, V. Altamura Agenzia formativa Zefiro, A. Giammattei Agenzia formativa Sogeseter. Dopo la pausa pranzo alle 14,30 Maria PaciniContrastare la povertà educativa: le raccomandazioni dei giovani, ore 14:45 Gabriella De PietroCosa ci ha fatto capire Our life, our voice la metodologia di lavoro con i giovani”, ore 15:15 Tavola rotonda – “Le esperienze e le buone prassi dai territori” - modera il giornalista Giulio Sensi. Intervengono: D. Turri – Caritas Diocesana Lucca, M. Peron – Ciofs Emilia Romagna, G. Sarti – Associazione Gionet, M. Evangelista – Associazione Pratika Arezzo, Marco Bartolucci – Università degli studi di Perugia. Alle 16:45 tavola rotonda Le politiche di contrasto e prevenzione sul territorio. Il ruolo delle reti, il ruolo della politica, intervengono R. Bonturi – Consigliere delegato Provincia di Lucca, M. I. Vietina, assessorre alle politiche formative, sociali, di genere e giovanili del Comune di Lucca, I. Carmassi, assessore al welfare e politiche sociali del Comune di Capannori.

La partecipazione è gratuita – su richiesta verrà rilasciato attestato di partecipazione per info tel. 0583/ 490783 info@cooperativazefiro.it

Scarica la locandina con il programma completo in PDF

ricchezze_disperse